Recupero materiali da demolizione e produzione materiali inerti

L’azienda Trovati, si occupa da sempre di recupero materiali di risulta generati dalle attività di demolizione e di costruzione. In questo modo è possibile valorizzare prodotti inerti che altrimenti sarebbero smaltiti inquinando l’ambiente, quando non tossici ed ancora utili.

I materiali da demolizione sono in genere laterizi, intonaci, conglomerati di cemento armato e non armato e con apposite modalità e impianti specifici possono essere recuperati facilmente: disponiamo di frantoi, vagli e altri impianti fissi e mobili per la selezione meccanica degli inerti al fine di produrre diverse tipologie di materiale adatto a qualsiasi necessità.

I prodotti sono tutti accompagnati da marcatura CE.

L’impianto di recupero è autorizzato con A.U.A. n.09 del 26/06/2018 del Comune di Magione (PG).

L’impianto è autorizzato per il recupero e trattamento di 200.000 tonnellate/anno di rifiuti provenienti dal settore delle costruzioni.

Proponiamo anche il servizio di ritiro e trasporto dei materiali di risulta.

Le tipologie di rifiuto maggiormente recuperate, secondo i codici C.E.R. sono i seguenti:

10 13 11 rifiuti della produzione di materiali compositi a base di cemento, diversi da quelli di cui alle voci 10 13 09 e 10 13 10

17 01 01 cemento

17 01 02 mattoni

17 01 03 mattonelle e ceramiche

17 01 07 miscugli o scorie di cemento, mattoni, mattonelle e ceramiche, diverse da quelle di cui alla voce 17 01 06

17 03 02 miscele bituminose diverse da quelle di cui alla voce 17 03 01

17 05 04 terra e rocce, diverse da quelle di cui alla voce 17 05 03

17 05 06 fanghi di dragaggio, diversa da quella di cui alla voce 17 05 05

17 05 08 pietrisco per massicciate ferroviarie, diverso da quello di cui alla voce 17 05 07

17 09 04 rifiuti misti dell’attività di costruzione e demolizione, diversi da quelli di cui alle voci 17 09 01, 17 09 02 e 17 09 03